Storia

L’Istituto delle Missionarie del Sacro Cuore di Gesù di Santa Francesca Saverio Cabrini

L’Istituto delle Missionarie del Sacro Cuore, continuando nello spirito di Francesca Cabrini, hanno ampliato, durante questi anni, il loro raggio di azione in altri Paesi, attualizzando la missione, inserendola in altri contesti, al servizio della vita, per la promozione della donna, per i diritti umani, nel-l’educazione, nell’assistenza sanitaria, nella pastorale per gli emigranti, nella missione inserita in contesti popolari e rurali, in Africa, nelle Isole Filippine, in Australia, in Russia, negli Stati Uniti, in Brasile, in Argentina, in Nicaragua, in Guatemala, in Messico, in Spagna, Inghilterra, Portogallo e in Italia.

Ogni sei anni l’Istituto delle Missionarie del Sacro Cuore, valuta e rinnova la propria missione, in una Assemblea internazionale chiamata: "Capitolo Generale" in esso convergono Suore e laici Cabriniani delegati da ogni missione e progettano l’azione missionaria dell’immediato futuro. Nell’ultimo Capitolo del 2008, è stato tracciato un percorso espresso nella Nuova Visione Missionaria:


 

Il grido dei poveri ed esclusi, la sofferenza dei bambini abbandonati e degli anziani a rischio, la disgregazione della famiglia e il disorientamento dei giovani, la tragedia di tanti fratelli e sorelle emigranti e rifugiati, lo sfruttamento delle donne e il traffico di esseri umani, urge e provoca la Famiglia Cabriniana.

Suore e Laici, sono chiamati, oggi, a re-immaginare la carità, per rispondere "ardentemente e velocemente" a questi gridi, occupando nuovi spazi di inserimento missionario, laddove la vita è più minacciata. Allo stesso tempo, avvertono la forza e il sostegno che ricevono dalla speranza dei poveri e dai sogni dei giovani che lottano per il loro futuro.

La Famiglia Cabriniana, con l’audacia missionaria e la forza del Carisma Cabriniano, accetta la sfida della multiculturalità, nella comunione e condivisione internazionale. Essa desidera testimoniare l’Amore e la Compassione del Cuore di Gesù. Si impegna, al servizio di un progetto comune che coinvolga missioni ed opere in azioni concrete, in un discernimento costante delle risorse umane ed economiche, per essere segno di speranza e profezia del Regno di Dio, oggi.


Il grido dei poveri

Brasile - Nord Est
Swaziland
Etiopia
Argentina
Etiopia
Londra