Laici

La collaborazione dei laici

La collaborazione con i Laici, nell’Istituto delle Missionarie del Sacro Cuore di Gesù, è da anni divenuta una corresponsabilità con la Missione cabriniana. Lo spirito di collaborazione, in tutti i settori della Missione, non nasce solamente da un rapporto di lavoro, ma spesso coincide con una vocazione laicale, che favorisce lo scambio dei carismi personali e istituzionali. Come asserisce l’Enciclica Vita Consecrata di Giovanni Paolo II: "Oggi non pochi Istituti, spesso in forza delle nuove situazioni, sono pervenuti alla convinzione che il loro carisma può essere condiviso con i laici. Questi vengono perciò invitati a partecipare in modo più intenso alla spiritualità e alla missione dell'Istituto medesimo.(VC. n. 53).

Questo aspetto di collaborazione e corresponsabilità nella Missione, ha dato origine a interessanti Programmi di Formazione dove Suore e laici usufruiscono di esperienze formative atte a fare della Famiglia Cabriniana, un movimento culturale cristiano, ecclesiale, missionario. La spiritualità di Santa Francesca Cabrini, viene così condivisa, vissuta ed arricchita del dono della comunione.

Nelle varie opere e attività pastorali i Laici con le Suore, assumono ruoli e compiti nella gestione delle opere, nei Consigli e Comitati, nelle programmazioni, nel discernimento di vecchie e nuove attività che possano rispondere alle urgenze della nostra società.

Nel Capitolo Generale del 2008, le Conclusioni Capitolari esortavano:

"Suore e Laici, sono chiamati, oggi, a re-immaginare la carità, per rispondere "ardentemente e velocemente" a questi gridi, occupando nuovi spazi di inserimento missionario, laddove la vita è più minacciata."