Spagna

Bilbao: San Pedro Apostol

La Scuola di San Pedro, considerando l'integrazione del multiculturalismo un valore fondamentale, ha assunto la responsabilità di affrontare la nuova e complessa realtà dell'immigrazione.
Nell'anno scolastico 2010/2011, il totale degli studenti immigranti immatricolati di nazionalità non spagnola costituisce il 41% del totale. La Scuola, unanimemente, con creatività e innovazione, cerca di promuove l'integrazione, la solidarietà e la coesistenza all'interno della società; perciò, per raggiungere questo scopo, la Scuola San Pedro Apóstol si è posta cinque obiettivi:
1. Promuovere l'inserimento educativo e sociale dei nuovi arrivati e lavorare per una reale accoglienza e integrazione, evitando qualsiasi tipo di discriminazione.
2. Migliorare la Comunità Scolastica (insegnanti, studenti e famiglie) e raggiungere
un'educazione interculturale basata sull'uguaglianza, sulla solidarietà, sul rispetto e sull'arricchimento reciproco.
3. Raggiungere un esito scolastico positivo degli alunni, offrendo loro i mezzi necessari alla loro integrazione nel contesto della Regione Autonoma in cui vivo-no, con il rafforzamento linguistico, le attività di sostegno e l'attenzione personalizzata.
4. Fornire le risorse materiali necessarie, gli indumenti, i con¬sigli su come ricevere le sovvenzioni o la custodia per i bambini al di sotto dei 3 anni.
5. Controllare e gestire le assenze dei ragazzi a scuola.
In questi ultimi anni, il raggiungimento di questi obiettivi è stato soddisfacente ma non senza difficoltà. I cambiamenti politici e sociali nel paese, la carenza delle risorse da parte del governo, dovute all'attuale crisi economica, sono esempi di nuove sfide. Tuttavia, la diversità è una particolarità della scuola, infatti gli alunni si sentono parte della Comunità Scolastica a prescindere dalla provenienza o dallo status sociale delle loro famiglie.
Sfortunatamente le scuole private non possono fronteggiare autonomamente ogni problema, perciò riteniamo opportuno coinvolgere tutte le istituzioni legate all'istruzione. L'impegno per la giustizia è un valore fondamentale per Madre Cabrini; non significa solo lavorare per i più bisognosi ma lottare contro le ingiustizie strutturali le quali portano all'impoverimento della persona; noi crediamo che, lavorando in questo modo, possiamo evitare queste disparità sociali.


Madrid: Scuola S. Francesca S. Cabrini

L'aula di collegamento è un luogo di accoglienza dove si preparano gli studenti di numerosi paesi ad inserirsi nell'ambito scolastico e ad integrarsi all'interno della società spagnola.
Nella Scuola Cabrini, di Madrid, sempre alla ricerca di porre maggiore attenzione agli immigranti; dallo scorso novembre abbiamo aperto una seconda classe di accoglienza per gli alunni della Scuola Primaria completando così, insieme alla classe della Scuola Secondaria già esistente, il ciclo di formazione scolastica dai 6 fino ai 16 anni. Ci sono due insegnanti ed una responsabile di Orientamento per ogni classe, il cui ruolo è accompagnare e prendersi cura di questi ragazzi, aiutandoli a raggiungere una reale integrazione nella società spagnola a livello emotivo, sociale, culturale e dei buoni valori.
Per realizzare questo processo di integrazione partiamo dall'insegnamento della lingua, nel nostro caso lo spagnolo, e le regole grammaticali, i vocaboli, l'espressione e la comprensione orale e scritta vengono insegnate utilizzando differenti dinamiche e una metodologia interattiva attraverso l'uso di lavagne digitali. Per mezzo delle altre materie come per l'educazione fisica e lo sport, la musica e la matematica ecc.. sosteniamo sia lo sviluppo intellettuale dei ragazzi/ragazze che la loro integrazione con gli altri alunni spagnoli facendoli partecipare con loro nelle attività in classe come nel refettorio e nelle ricreazioni. Tramite la Direzione (della scuola) completiamo questa integrazione attraverso il contatto e la comunicazione costante con le loro famiglie.
Dopo un periodo di circa 9 mesi, gradualmente si inseriscono nelle classi corrispondenti alla loro età per seguire insieme con i compagni spagnoli il curriculum scolastico spagnolo.
Attualmente abbiamo 64 studenti provenienti da 17 paesi differenti: Romania, Cina, Ucraina, Perù, Colombia, Brasile, Russia, Portogallo, Filippine, Equador, Arabia Saudita, Iran, Argentina, India, Capo Verde, Ungheria e Bulgaria. Questo progetto del Collegio è una sfida che ci invita a crescere nel cambiamento multiculturale e, nello stesso tempo, una ricchezza del nostro carisma cabriniano.